Donazione organi, un sì che cambia la vita, anzi 7 vite. Venerdì a “Punti di Vista” Ranghino, De Pace e una neo-mamma trapiantata

Maurizio Socci conduttore giornalista punti di vista

L’11 aprile è stata celebrata la 24ma Giornata nazionale della donazione di organi. Un tema che può risultare decisivo per salvare vite umane, per la precisione fino a 7 persone possono migliorare la propria esistenza grazie all’ultimo gesto d’amore di chi lascia questa Terra. 

Se ne parla però troppo poco. Per questo èTV ha deciso di realizzare una trasmissione dedicata alla donazione e il trapianto di organi e tessuti. Parleremo dei motivi per cui una persona dovrebbe dire sì, di quante vite si possono salvare, di come fare per diventare donatore, di quanti professionisti si dedicano a questo delicato settore della Sanità, di cui le Marche sono un’eccellenza Nazionale (conduce Maurizio Socci, ndr). 

Ospiti in studio il Dr Andrea Ranghino, Direttore SOD Nefrologia, Dialisi e Trapianto Rene, Responsabile Programma di Trapianto Rene 

AOU Ospedali Riuniti di Ancona, la Dott.sa Francesca De Pace, Responsabile Centro Regionale Trapianti Marche, AOU Ospedali Riuniti di Ancona, e Laura Cavalieri, neo-mamma della piccola Elisa, che tre anni fa ha subito un trapianto di rene

Appuntamento venerdì 30 aprile a “Punti di Vista” speciale: “Donazione degli organi: un atto di vita. Ecco perché”. 

Vi aspettiamo.

Leave a Response