Covid. 301 positivi nelle Marche, ancora in calo i ricoveri. 10 le vittime – VIDEO

ANCONA – Sono 301 i nuovi positivi nelle Marche, un numero in crescita, come lievemente in crescita è il rapporto positivi/test: oggi al 15.5%, ieri al 15.35%. Prosegue il calo dei ricoveri, anche ci sono due pazienti in più nelle terapie intensive. Ci sono 10 vittime.

Le vittime

Sono 10 le vittime nelle ultime 24 ore, tra cui un 64enne di Senigallia, ospite della RSA di Galantara di Pesaro. Quattro i decessi in provincia di Ancona, altrettanti in quella di Pesaro-Urbino. Dall’inizio dell’emergenza il totale delle vittime sale a 2934.

I ricoveri

Prosegue il trend in calo dei ricoveri negli ospedali delle Marche (-17) dove in totale ci sono 506 pazienti. Da segnalare in controtendenza un leggero aumento (+2) di pazienti nelle terapie intensive (68); nelle semi intensive 11 pazienti in meno (125), otto in meno nei reparti non critici: 313. Diminuiscono le persone in attesa nei Pronto Soccorso (-6, 10); sono 204 gli ospiti nelle strutture territoriali. I dimessi nelle ultime 24 ore sono 36, mentre il totale di dimessi e guariti sale a quota 87.947 (+357).

Il contagio

I positivi sono 301 su 1941 tamponi molecolari del percorso nuove diagnosi (15.5%); mentre sono 38 nuovi casi (da sottoporre al tampone molecolare) su 695 test antigenici (5%). Nelle ultime 24 ore sono stati testati 4772 tamponi: 2636 nel percorso nuove diagnosi (di cui 695 nello screening con percorso Antigenico) e 2136 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari all’11,4%). Sono state le province più a nord (Pesaro e Urbino, 86) e a sud (Ascoli Piceno, 73), quelle con più contagi nelle ultime 24 ore. A seguire Ancona (60), Macerata (51) e Fermo (25). Sono 6 i positivi provenienti da fuori regione.I 301 positivi comprendono soggetti sintomatici (58 casi rilevati), contatti in setting domestico (80 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (100 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (3 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (2 casi rilevati), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (15 casi rilevati), screening percorso sanitario (1 caso rilevato). Per altri 42 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

Leave a Response