Covid nelle Marche: 326 nuovi positivi, numeri stabili. Da lunedì la Regione verso il Giallo

Estate, le Marche guardano oltre il Covid. Aguzzi: "Il primo maggio riapriamo le spiagge"

Covid nelle Marche: 326 nuovi positivi, numeri stabili. Da lunedì la Regione verso il Giallo

I Dati. Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 4187 tamponi: 2266 nel percorso nuove diagnosi (di cui 514 nello screening con percorso Antigenico) e 1921 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 14,4%).

I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 326 (75 in provincia di Macerata, 88 in provincia di Ancona, 79 in provincia di Pesaro-Urbino, 26 in provincia di Fermo, 42 in provincia di Ascoli Piceno e 16 fuori regione).

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (57 casi rilevati), contatti in setting domestico (103 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (80 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (15 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (1 caso rilevato), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (12 casi rilevati), screening percorso sanitario (1 caso rilevato) e 2 casi provenienti da fuori regione. Per altri 55 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 514 test e sono stati riscontrati 43 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari all’8%.

Da lunedì la Regione verso il Giallo. Ci siamo. Con una riduzione media settimanale dei casi di contagio di 235, un Rt ormai giunto a 0,79, le Marche viaggiano verso la fascia gialla da lunedì prossimo. L’incidenza regionale è di 133 casi su centomila abitanti. inoltre la Regione si è ulteriormente cautelata creando in vista del 26 5 microzone rosse (Vallefoglia, Montelabbate, Tavullia, Acqualagna e Cerreto d’Esi) che avevano una tendenza peggiore delle altre aree delle Marche.

A far sperare nel giallo c’è soprattutto l’ultima rilevazione sulla pressione ospedaliera. Dopo settimane difficili, con le Marche addirittura puù in difficoltà di tutte le altre regioni italiane per il tasso di occupazione delle terapie intensive (fino a oltre il 50%), questa settimana fa registrare un importante calo dei ricoveri e una soglia che si aggira sui paletti indicati dal Ministero (30% per le intensive e 40% per i reparti ordinari). Sono i numeri che riporteranno le Marche in giallo.

Leave a Response