Corruzione in Comune, Bonci verso il patteggiamento – VIDEO

ANCONA – Va verso il patteggiamento Simone Bonci, il geometra del comune di Ancona accusato di corruzione e istigazione alla corruzione per aver pilotato alcuni appalti in modo da favorire un cartello di 5 imprese “amiche”.

La richiesta fatta nell’arco dell’udienza preliminare svoltasi al Tribunale di Ancona è condizionata al risarcimento che Bonci si è impegnato a versare al comune di Ancona. Risarcimento che arriverà con il dissequestro di circa 32mila nelle disponibilità di Bonci, a cui si aggiungerà il Tfr che il geometra deve avere dal Comune. A questi si sommano ulteriori 10mila euro versati questa mattina. La Procura ha chiesto per il geometra una condanna a 2 anni e 6 mesi oltre alla restituzione delle somme concordate. Il Comune ha chiesto un risarcimento danni totale di 350mila euro sia nei confronti di Bonci che dei 5 imprenditori coinvolti.

Oltre a Bonci hanno chiesto di patteggiare anche due imprenditori coinvolti:  Carlo Palumbi del Teramano e Marco Duca di Cupramontana mentre gli altri tre hanno chiesto di  andare a dibattimento. La decisione arriverà nell’arco della prossima udienza fissata per il 19 luglio. 

Leave a Response