Al porto di Ancona tornano le navi della Msc Crociere, atteso il cambio al vertice per l’Autority

ANCONA – Tornano le crociere ma è atteso un cambio al vertice per l’Autority. 

Si attendono comunicazioni ufficiali per la nomina del nuovo presidente dell’Autorità Portuale di Ancona ma il cambio al vertice appare scontato. All’attuale presidente Rodolfo Giampieri potrebbe subentrare, secondo indiscrezioni di stampa, Matteo Africano, romano di 43 anni del comitato di gestione dell’autorità di sistema portuale del Mar Tirreno. “La nostra regione ha la necessità di uscire dall’isolamento in cui è relegata da troppo tempo”, scrive il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli che prosegue, “l’Autorità Portuale è un organismo di diretta emanazione del Ministro e agisce d’intesa con le Regioni. Stiamo aspettando la proposta da parte del Ministro, per poter iniziare a sviluppare nuovi progetti e sinergie a vantaggio dell’intera comunità regionale”. Ribadisce il presidente: “ho indicato quello della competenza quale criterio fondamentale per la scelta, per dare un nuovo slancio progettuale a questa infrastruttura in sinergia con gli altri sistemi logistici delle Marche. L’ho fatto con il Ministro De Micheli prima e l’ho confermato al Ministro Giovannini”.

Intanto il porto si prepara alla nuova stagione crocieristica, fa sapere l’autorità portuale guidata tuttora da Rodolfo Giampieri. Dopo lo stop dello scorso anno per l’emergenza pandemica, vengono confermate le toccate di Msc Crociere per i prossimi mesi anche se in condizioni di eccezionalità. Il calendario delle toccate è in via di definizione in base alla programmazione di Msc Crociere, fa sapere l’autorità portuale. “Siamo pronti a cogliere i primi segnali di rinascita per il traffico crocieristico nel porto di Ancona e di conseguenza per tutto il turismo delle Marche”, dice Giampieri. 

Leave a Response