Covid, l’altalena dei contagi. Meno ricoveri, ma altre 15 vittime

ANCONA – Prosegue ‘l’altalena’ nel numero di contagi da coronavirus nelle Marche e il leggero calo dei ricoveri negli ospedali, ma ci sono altre 15 vittime.

Le vittime

Sono 15 le vittime nelle ultime 24 ore, un totale che sale a dall’inizio dell’emergenza a 2752. Sono deceduti 7 uomini e 8 donne, tutti già colpiti da altre malattie. La vittima più giovane è stata una 74enne di Ancona, la più anziana una 97enne di Camerano.

I ricoveri

Ancora in calo, seppur lieve, il numero di ricoveri (-4) negli ospedali delle Marche (893). Un paziente in meno nei reparti di terapia intensiva (138), cinque in meno nelle semi intensive (204), due in più invece nei reparti non intensivi (551). Diminuisce la pressione sui Pronto Soccorso (50), visto che ci sono 14 persone in meno in attesa di un posto letto. Nelle strutture territoriali ci sono 260 ospiti. Il balzo positivo lo fa registrare il numero dei dimessi (+65) e il totale tra dimessi e guariti che schizza a 80.139 (+462).

Il contagio

Dopo i 286 casi comunicati ieri, nelle ultime 24 ore ne sono stati invece riscontrati 490 su 2024 tamponi molecolari nel percorso nuove diagnosi con rapporto positivi/test del 24.2%. Nel Percorso Screening Antigenico effettuati 804 test e riscontrati 50 positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 6%.

Lo comunica il Servizio Sanità della Regione: in un giorno “testati 5.589 tamponi: 2.828 nel percorso nuove diagnosi (di cui 804 nello screening con percorso Antigenico) e 2.761 nel percorso guariti (rapporto positivi/testati pari al 17,3%)”. Tra i 490 casi, 152 sono emersi in provincia di Pesaro Urbino, 149 nell’Anconetano, 91 in provincia di Macerata, 63 nell’Ascolano, 20 nel Fermano e 15 fuori regione. I sintomatici sono 65. I contagi comprendono contatti in setting domestico (155), contatti stretti di casi positivi (153), in setting lavorativo (9), in ambiente di vita/socialità (2), in setting assistenziale (6), screening percorso sanitario (1). Per altri 99 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

Leave a Response