Ritorno a scuola in sicurezza. A Falconara via allo screening. Jesi parte a Pasquetta – VIDEO

ANCONA – Con il passaggio in zona arancione nelle Marche (che avverrà il 6 aprile), “da mercoledì 7 aprile le scuole superiori tornano alle lezioni in presenza, adottando modalità flessibili (tra il 50 e il 75 % gli alunni in aula, la restante quota in dad): l’orientamento espresso dalla Regione è quello di una riapertura al 50% delle secondarie di secondo grado”. Lo comunica la Regione Marche in seguito alla comunicazione del cambiamento di fascia per la regione, da rossa in arancione, il prossimo 6 aprile.

A Falconara ha preso il via lo screening gratuito per i bambini e gli studenti negli spazi del terminal Arrivi dell’Aeroporto delle Marche. Nel sabato pre pasquale è toccato alle scuole Da Vinci, Marconi e Montessori, facenti parte dell’Istituto Comprensivo Sanzio. Dopodiché riprenderà lunedì 5 aprile con le scuole del Comprensivo Centro (Alighieri, Leopardi e Giulio Cesare) e la media Ferraris e martedì 6 con le Moro e Mercantini. La novità più importante, tuttavia, considerato l’imminente ritorno in zona arancione, è che l’organizzazione ha scelto di estendere il servizio anche agli studenti delle materne, seconde e terze media (ugualmente in presenza da mercoledì). Disponibile nelle giornate già indicate, nelle fasce orarie 8.30-18.30. Per le scuole dell’infanzia non sarà necessaria la prenotazione.

Si sono prenotati in circa 1.400, sui poco meno di 2.900 che avrebbero potuto. È la risposta allo screening scolastico indetto dal Comune di Jesi in vista del ritorno in classe in presenza delle scuole “dell’obbligo” dal prossimo 7 aprile. I tamponi rapidi e gratuiti, ai quali sottoporsi su base volontaria, saranno disponibili il giorno di Pasquetta – lunedì 5 aprile– e nel pomeriggio del successivo martedì 6, nell’area esterna del palasport Ezio Triccoli. Capofila dell’iniziativa la Croce Rossa, collaboreranno un gruppo di medici volontari e l’associazione dei carabinieri in congedo.

Leave a Response