Il Covid nelle Marche: contagi in flessione, ma non troppo. Incognita colore dopo Pasqua – VIDEO

ANCONA – I giorni che stiamo vivendo saranno determinanti per il colore della Regione Marche dopo Pasqua. Una flessione si spera più marcata di quella della scorsa settimana, che ha segnato, rispetto a quella precedente, 282 positivi in meno, ma su un totale di più di 4800. La curva scende in maniera più forte nella provincia di Ancona, inizia a scendere in quelle di Macerata e di Ascoli Piceno, ma è in salita nelle province di Pesaro Urbino e di Fermo, puntualizza il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli in Consiglio Regionale. Grave resta però la situazione negli ospedali: con la presenza maggiore del 60% dei pazienti Covid nelle terapie intensive, mentre il limite è fissato al 30%. 

Sul fronte vaccini, è ancora sulla carta la seconda fase per i fragili, i disabili e le persone dai 70 ai 79 anni. Nel mese di aprile è previsto l’arrivo di 210 mila dosi nelle Marche. La fase più intensa della vaccinazione è attesa però tra luglio e settembre, ha detto l’assessore alla sanità Filippo Saltamartini durante la seduta del Consiglio Regionale. 

Leave a Response