Covid nelle Marche: 820 nuovi positivi. Il contagio non rallenta. Vaccini: sms in arrivo per riprogrammare gli appuntamenti

Covid nelle Marche: 820 nuovi positivi. Il contagio non rallenta. Vaccini: sms in arrivo per riprogrammare gli appuntamenti

I dati. Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 6168 tamponi: 3493 nel percorso nuove diagnosi (di cui 1017 nello screening con percorso Antigenico) e 2675 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 23,5%).

I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 820 (111 in provincia di Macerata, 319 in provincia di Ancona, 230 in provincia di Pesaro-Urbino, 86 in provincia di Fermo, 44 in provincia di Ascoli Piceno e 30 fuori regione).

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (89 casi rilevati), contatti in setting domestico (178 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (255 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (27 casi rilevati), contatti in ambiente di vita/socialità (5 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (2 casi rilevati), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (4 casi rilevati), screening percorso sanitario (3 casi rilevati) e 1 caso proveniente da fuori regione. Per altri 256 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 1017 test e sono stati riscontrati 62 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 6%.

Caos Vaccini. Intanto, sul fronte somministrazioni del vaccino saltate a causa dello stop temporaneo ad Astrazeneca, i marchigiani che hanno prenotato nei giorni scorsi saranno avvisati con un sms. Il sistema è entrato a regime dopo che migliaia di cittadini della regione si erano visti cancellare il loro appuntamento senza alcun preavviso una volta arrivati nei centri vaccinali: anziani over 80, docenti e forze dell’ordine: “Riprogrammeremo tutti gli appuntamenti saltati, spero soltanto che chi non ha potuto vaccinarsi nei giorni scorsi riguadagni fiducia per tornare ai punti di somministrazione. Intanto abbiamo potenziato la struttura del numero verde dove adesso lavorano 22 addetti, ovvero il 800936677”. Filippo Saltamartini, assessore regionale alla sanità, passata la bufera dei sequestri cautelativi di lotti e poi dello stop alle vaccinazioni con Astrazeneca nei giorni scorsi si dimostra fiducioso.Oggi le organizzazioni europee e nazionali del farmaco dovrebbero dare una risposta sulla ripresa o meno delle somministrazioni del prodotto anglo-svedese.

Leave a Response