Incendio Marina Dorica, ipotesi cortocircuito, ma niente è escluso – VIDEO

ANCONA – Si indaga a Marina Dorica sulle cause dell’incendio divampato lunedì sera intorno alle 22. Il rogo ha coinvolto l’area di ricarica delle auto elettriche in uso ai dipendenti del porto turistico e ha danneggiato anche tre capanni per il rimessaggio delle barche dei diportisti.

Sul posto questa mattina i vigili del fuoco e la polizia scientifica per capire cosa abbia originato l’incendio. Al momento si sta valutando se a innescare le fiamme sia stato un cortocircuito che potrebbe essersi sviluppato dalle colonnine elettriche per la ricarica dei veicoli , ma ogni ipotesi resta aperta. Specialmente dopo l’incendio che nella notte fra il 15 e 16 settembre ha devastato alcuni capannoni nell’area ex tubimar del porto commerciale e dove poi sono stati trovati elementi che fanno propendere per l’origine dolosa.

Le forze dell’ordine stanno anche visionando le immagini e i video estrapolati dagli impianti di videosorveglianza. Nell’area è stato anche posizionato dall’Arpam un campionatore ad alto volume per valutare presenza di inquinanti in aria. I risultati saranno disponibili da mercoledì. Ancora da quantificare i danni.

Leave a Response