Contagi in discesa dopo il picco di Natale. Ora la prova delle scuole. E c’è la variante inglese – VIDEO

Oggi al ministero della salute il monitoraggio della cabia di regia: come era stato annunciato, le Marche restano in zona arancione per un’altra settimana insieme a gran parte delle regioni Italiane. Le  regole fissate dai Dpcm vogliono che si resti almeno due settimane in un colore prima di poter passare a misure meno pesanti.

L’Italia a colori

ANCONA – Se la curva del contagio, dopo gli effetti di risalita nel post periodo natalizio, vira finalmente verso il basso nelle Marche, gli occhi sono puntati sul ritorno in classe al 50% degli studenti degli istituti superiori nelle Marche il prossimo 25 gennaio, lunedì. E poi c’è la variante in inglese del virus che proprio nei laboratori di virologia agli ospedali riuniti venne isolato e riconosciuto lo scorso 23 dicembre. Rilevati nuovi casi anche nell’ultima settimana. Il punto nel video: l’intervista con il prof. Stefano Menzo, direttore di Virologia degli Ospedali Riuniti di Ancona che con la sua squadra isolò tra i primi, poco prima di Natale, la variante inglese del nuovo Coronavirus.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response