Fabriano: reati in calo, ma boom di truffe on line. L’appello dei Carabinieri: attenzione agli acquisti con pc e cellulare

Fabriano: reati in calo, ma boom di truffe on line. L'appello dei Carabinieri: attenzione agli acquisti con pc e cellulare

Fabriano: reati in calo, ma boom di truffe on line. L’appello dei Carabinieri: attenzione agli acquisti con pc e cellulare.

Reati in calo a Fabriano nel 2020. “Merito” anche della pandemia da Coronavirus e i relativi lunghi periodi di lockdown, ma soprattutto della forte presenza dei carabinieri della Compagnia di Fabriano, agli ordini del cap. Mirco Marcucci.

In controtendenza solo le truffe online: trend in crescita per il fenomeno delle truffe informatiche (circa +30%) anche a causa della diminuzione della circolazione delle persone e il conseguente incremento degli acquisti online.
    Il 2020, come in tutta la provincia di Ancona, ha fatto registrare un calo importante dei delitti denunciati all’Arma a Fabriano: 761 rispetto ai 1.255 dell’anno precedente (-40%). In discesa anche i furti. Intensa anche la vigilanza sul rispetto della normativa anti covid-19: i militari hanno sanzionato amministrativamente 289 persone per aver violato le norme sull’uso delle mascherine, il rispetto del divieto di assembramento/spostamento. Sono stati sanzionati due locali e, infine, due persone sono state deferite all’Autorità Giudiziaria per aver violato la quarantena precauzionale.

Fra le operazioni più importanti dello scorso anno, l’operazione condotta dai Carabinieri del Ros nel febbraio 2020, che ha portato al fermo per riciclaggio di denaro di un broker finanziario, due geometri fabrianesi e un imprenditore calabrese, ritenuto un elemento di spicco di una cosca di Reggio Calabria. 

Leave a Response