Effetto Natale: dopo la “tregua”, ripartono i ricoveri. Altre 12 vittime nelle Marche -VIDEO

Il report con i numeri forniti dal Servizio Salute della Regione Marche.

ANCONA – Si appesantisce ancora il bilancio per la pandemia nelle Marche: nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 12 decessi: si tratta di nove uomini e tre donne, tutti con patologie pregresse, di età compresa tra i 78 e i 97 anni. Dall’inizio dell’emergenza sono 1723 le vittime. 

Negli ospedali. L’effetto Natale si fa sentire: aumentano i ricoveri negli ospedali marchigiani. Sono arrivati a 629, +15 rispetto a ieri: i pazienti in terapia intensiva sono 81(+8), quelli in area semi intensiva 164 (+4), quelli in reparti non intensivi 384 (+3). Gli ospiti di strutture territoriali sono 222, le persone nei pronto soccorso, tecnicamente non considerate tra i ricoverati, sono 55. Sono più di  14 mila  le persone in quarantena per contatti con contagiati: 4.510 con sintomi, 651 sono operatori sanitari.

Intanto per il 14 gennaio si attende il nuovo Dpcm

La situazione del contagio. Meno tamponi come accade sempre nel week end ma anche più casi positivi: sono 333 quelli diagnosticati tra i 1151 tamponi molecolari e antigenici rapidi effettuati. In totale il rapporto positivi/testati è pari al 28,9%. La percentuale schizza al 42,3% se si considerano solo i molecolari: 299 test positivi su 706 effettuati. Mentre l’incidenza è del 7,6% per gli antigenici rapidi, dove su 445 tamponi i positivi, da ritestare poi con il molecolare, sono 34. La percentuale dei sintomatici sfiora il 12%, sono 39 su 333 test positivi. 

Il contagio nelle province. I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 333 (24 in provincia di Macerata, 74 in provincia di Ancona, 142 in provincia di Pesaro-Urbino, 73 in provincia di Fermo, 20 in provincia di Ascoli Piceno).

Prosegue lo screening di massa. Inizia domani, martedì 12 gennaio e si protrarrà fino a domenica 17 gennaio lo screening di massa, gratuito, per i comuni di Civitanova Marche, Morrovalle, Montecosaro, Monte San Giusto. L’esame si svolgerà presso il Palarisorgimento di Via Ginocchi, a Civitanova Marche, dalle 8.00 alle 20.00: possono farlo tutti i residenti e i non residenti che soggiornano per motivi di lavoro o di studio. I minorenni dovranno essere accompagnati. Il tampone è gratuito ma non obbligatorio, ma consigliato per contrastare il diffondersi della pandemia da Covid-19. Consentirà, infatti, di individuare la maggior parte dei soggetti positivi e portatori di virus, favorendone l’isolamento per evitare il contagio nei confronti della restante popolazione Covid-free.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response