Giovane Ancona: auguri da Toldo, Atalanta e dai baby campioni oggi alle 15 su èTV. Il portierone: “Verrò a trovarvi”. Schiavoni: “Nel 2021 di nuovo in campo”

Giovane Ancona: auguri da Toldo, Atalanta e dai baby campioni oggi alle 15 su èTV. Il portierone: "Verrò a trovarvi". Schiavoni: "Nel 2021 di nuovo in campo"

Giovane Ancona: auguri da Toldo, Atalanta e dai baby campioni oggi alle 15 su èTV. Il portierone: “Verrò a trovarvi”. Schiavoni: “Nel 2021 di nuovo in campo”.

Gli auguri di Francesco Toldo, eroe d’Olanda, quelli del Patron Sergio Schiavoni, che guarda già al 2021, ma soprattutto i sorrisi dei tanti baby campioni che negli ultimi anni dalla Scuola Calcio Giovane Ancona sono volati verso il professionismo, come Giacomo Moretti (Lazio), Giovanni Perini (Sassuolo), Luca Lombardi (Monza) e Pietro Giordani (Frosinone).

E’ stata una festa di Natale virtuale ma ricca di emozioni quella organizzata dal Presidente Diego Franzoni. Non hanno voluto mancare l’Assessore allo Sport del Capoluogo Andrea Guidotti, l’Arcivescovo Mons. Angelo Spina, il Padre Spirituale Don Cecconi e il Giornalista Giancarlo Trapanese, che ha regalato gustosi aneddoti della sua carriera. “Come quando – ha raccontato l’ex Caporedattore della TGR Umbra – conobbi Diego Armando Maradona. Persona umilissima, fu lui a incoraggiarmi e a chiedermi poi come fosse andata l’intervista”.


“La Giovane Ancona è una delle poche società di settore giovanile rimasta aperta in questa seconda ondata di Covid-19, garantendo ai suoi ragazzi la possibilità di fare allenamenti individuali – ha ricordato orgoglioso il Presidente Franzoni – sotto la guida attenta e scrupolosa di tecnici e dirigenti, che ringrazio davvero perchè hanno moltiplicato in questi mesi difficili impegno e passione”. “L’anno prossimo dovrà essere per forza migliore, anche grazie alla conferma della nostra collaborazione, in campo e fuori” ha confermato Loris Margotto, responsabile del settore giovanile della Dea.

Oltre duecento utenti, tra ragazzi e famiglie, hanno seguito il webinar natalizio della Giovane Ancona. Tra i momenti più divertenti i racconti dei baby campioni che dalla Società del Patron Schiavoni sono ora nel professionismo. “Cosa mi ha detto Galliani? Di studiare, oltre che pensare al calcio”, ha raccontato il gioiellino Luca Lombardi, ora al Monza di Berlusconi. “Contro la Roma in area marcavo quello lì, si dai, il centrocampista… Cristante! (giocatore della Nazionale Italiana, ndr)” ha rivelato sorridendo Pietro Giordani (Frosinone), originario dell’Aspio. “Per andare al campo ci mettevo un minuto e mezzo, ancora oggi d’estate mi alleno da voi”.

Giovanni Perini (Sassuolo) sogna già il debutto in Champions, mentre Giacomo Moretti, portierone ora alla Lazio, ha approfittato per chiedere a Toldo un consiglio per parare i rigori. “Non c’è un trucco, devi allenarti tanto, capire i movimenti dell’attaccante, studiare il suo piede forte e poi buttarti… dalla parte giusta” ha scherzato l’ex portiere della Nazionale. “Quest’estate spero di riuscire a passare a trovarvi” ha aggiunto.


Toldo ha colto l’occasione per lanciare il progetto di solidarietà legato a “Ma il Sole quanti raggi ha?”, un libro di racconti in cui grandi personaggi dei nostri tempi rispondono alle domande impossibili dei bambini. “Tra gli sportivi sono stato scelto io – ha detto orgoglioso – i proventi delle vendite serviranno per aiutare le donne incinte che hanno difficoltà economiche, per dare alla luce i loro bambini in serenità, grazie all’associazione milanese Centro di Aiuto alla Vita Mangiagalli, fondata da Paola Bonzi nel 1984”.

Leave a Response