Oncologia, il Covid fa saltare oltre 1 milione di esami di screening – VIDEO

ANCONA – L’emergenza coronavirus ha completamente stravolto l’organizzazione del lavoro ospedaliero senza risparmiare nessun settore, compreso quello oncologico. Proprio la presa in carico dei pazienti oncologici in corso di pandemia da Covid-19 è uno dei temi affrontati all’interno del convegno sull’oncologia marchigiana: “Marcangolo”.

Durante il primo lockdown si è continuato a garantire le chemioterapie salvavita, però a livello nazionale si è ridotta l’attività chirurgica e di radiodiagnostica.

Ma quanto la pandemia ha inciso sulle diagnosi oncologiche? È una delle risposte che si vuole dare con lo studio nazionale condotto dalla clinica oncologica degli ospedali riuniti di Ancona e dell’Università Politecnica delle Marche. Lo studio punta a verificare se le diagnosi effettuate nel 2020 le diagnosi oncologiche siano avvenute a uno stadio più tardivo rispetto al 2019. La ricerca non è ancora completa, ma dai dati preliminari già inizia ad emergere un primo quadro.

Leave a Response