Saltamartini: “Camerino Covid hospital nel piano pandemico” – VIDEO

ANCONA – 193 posti letto in terapia intensiva con un tasso di occupazione del 44% e 32 equipaggi Usca, sono alcuni dei dati che descrivono la risposta all’emergenza coronavirus sul territorio regionale.

Dati in aumento rispetto a quelli raccontati dall’Assessore alla Sanità Filippo Saltamartini un mese fa a inizio mandato quando si contavano 118 posti letto in terapia intensiva e 23 equipaggi usca.

Ma a fronte di questa crescita ci sono comunque situazioni di difficoltà per la gestione dei pazienti come quella dell’area vasta 3 nella provincia maceratese. Il picco di pazienti registrati negli ospedali di Macerata e Civitanova ha portato infatti alla decisioni di trasformare in Covid hospital anche l’ospedale di Camerino.

Altra incognita è il reperimento dei vaccini antinfluenzali carenti sul territorio regionale, il loro utilizzo ridurrebbe il rischio di un cortocircuito con l’emergenza covid in corso. All’appello ne mancherebbero 320mila.

Nel frattempo si potrebbe chiudere in settimana l’accordo con i medici di famiglia e le farmacie per poter incrementare lo screening sulla popolazione rispettivamente con l’utilizzo di tamponi da parte dei primi e di test sierologici rapidi per i secondi. Mentre un cambio di passo riguarda la gestione dei 260 ospiti positivi al coronavirus nelle 14 rsa toccate dal virus sul territorio regionale.

Leave a Response