Mascherine non conformi: scatta il sequestro delle fiamme gialle – VIDEO

Attenzioni ai marchi e alle indicazioni che devono essere riportate e le avvertenze che devono essere sempre chiare e leggibili.

MACERATA – Circa 300 mila mascherine non conformi tra FF2 e chirurgiche sono state sequestrate dalle fiamme gialle in due rivendite al dettaglio una nell’hinterland maceratese e una sul litorale, gestite da soggetti di etnia cinese. I dispositivi di protezione erano privi delle indicazioni minime imposte dalla normativa in materia di sicurezza dei prodotti che erano stoccati in numerosi cartoni all’interno di locali adibiti a deposito. Sulle mascherine sono state riscontrate diverse irregolarità sull’apposizione del marchio CE e non erano presenti indicazioni e avvertenze, che devono essere chiare e leggibili, previste dalla normativa di settore. Sono scattati così il sequestro e la segnalazione dei responsabili alla Camera di Commercio e alla prefettura di Macerata, per l’adozione dei rispettivi provvedimenti di competenza. E sono inoltre previsti altri accertamenti per individuare eventuali altre irregolarità dal punto di vista fiscale. 

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response