Covid-19, è positivo il 34% dei tamponi effettuati. Crescono i ricoveri a malattie infettive. Sei decessi in 24 ore

Il nuovo report del Servizio Sanità della Regione Marche: 702 tamponi positivi sui 2067 effettuati nel percorso delle nuove diagnosi.

ANCONA – Sfiora il 34% la percentuale dei tamponi positivi sul totale di quelli testati nelle Marche nelle ultime 24 ore: sono stati eseguiti 3656 tamponi: 2067 nel percorso nuove diagnosi e 1589 nel percorso guariti. Sono 702 i tamponi positivi: 182 in provincia di Ascoli Piceno, 177 nella provincia di Ancona, 154 nella provincia di Macerata, 86 nella provincia di Pesaro Urbino, 82 nella provincia di Fermo, 21 fuori regione. Uno su 5 dei positivi riscontrati, ovvero 133, ha sviluppato sintomi da Covid-19. Dalle indagini epidemiologiche emerge che 179 si sono contagiati in ambito domestico, 203 a causa di contatti stretti con casi positivi. Poi ancora contatti in setting lavorativo (11 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/socialità (28 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (6 casi rilevati), contatti in setting scolastico/formativo (9 casi rilevati), screening percorso sanitario (8 casi rilevati). Per altri 125 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

La situazione ospedaliera. Passano da 600 a 610 (+10 in un giorno) i ricoverati nelle Marche: si registrano dunque nuovi ingressi nei reparti di malattie infettive, ma anche 18 dimissioni. Una persona in meno nei reparti di rianimazione e anche i degenti di subintensiva passano da 149 a 127 (-22). Cresce anche il numero dei dimessi e dei guariti (+67) che attualmente sono 7666.

Le vittime. Sono sei le vittime che si registrano nelle ultime 24 ore nelle Marche, facendo salire a 1083 il più triste dei bilanci dall’inizio dell’emergenza nelle Marche. Si tratta di 4 uomini e due donne di età compresa tra i 68 e i 90 anni, tutti con patologie pregresse. Il più giovane è un signore di Fabriano, deceduto al pronto soccorso della sua città. Il pià anziano è di Pesaro, deceduto presso l’azienda ospedaliera Marche Nord.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response