Il matematico: “Giusta la divisione in zone, ma i dati sono inaffidabili” – VIDEO

“Giusta l’idea della divisione dell’Italia in zone, ma i dati sul contagio non sono affidabili. Impossibile fare modelli previsionali credibili”. Roberto Giambò, docente di Analisi matematica a Unicam, dice con chiarezza che “il criterio di scientificità” con cui si passa da una zona a un’altra poggia su basi fragili.

Per chiarezza va detto che sono 21 i criteri che decidono il “colore” di una regione (giallo, arancione o rosso, ndr) rispetto alle misure anti contagio da Coronavirus.

Quello che “fa tristezza” in questa seconda ondata sono, su fronti opposti, gli allarmi inascoltati di agosto e i 45 mila morti in più rispetto alla media degli anni precedenti.

Nel mezzo l’unica certezza di oggi: “Abbassare la curva dei contagi

Il video racconto di Lucio Cristino:

Leave a Response