Covid. Positivo il CT Mancini: è asintomatico

ANCONA – Roberto Mancini positivo al Covid-19, come riporta un comunicato ufficiale della Figc. Il c.t. della Nazionale azzurra, asintomatico, si trova già in isolamento nella propria abitazione a Roma.

Questa la nota ufficiale sul sito ella federazione: “Nell’ambito dei controlli periodici effettuati dalla Figc per i componenti degli staff tecnici delle Nazionali in vista dei prossimi impegni nelle competizioni Uefa, il c.t. Roberto Mancini è risultato positivo al Covid”. Il suo posto in panchina sarò preso da Alberico Evani, suo vice.

L’Italia, durante la sosta, dovrà giocare tre partite. Contro l’Estonia l’11 novembre (amichevole), poi le ultime due gare del girone di Nations League contro Polonia (15/11) e Bosnia Erzegovina (18/11). Contro l’Estonia sicuramente non sarà in panchina, per le altre si vedrà in base ai tamponi che effettuerà nei prossimi giorni.

Il 22 ottobre scorso il c.t. Mancini aveva ironizzato sul Covid-19 attraverso una vignetta pubblicata su Instagram, in cui l’infermiere chiede al paziente in ospedale: “Hai idea di come ti sei ammalato?”. “Guardando i telegiornali”. Poi sono arrivate le scuse: ““Ho solo condiviso una vignetta che mi è sembrata sdrammatizzare un momento complicato. Tutto qui. Non c’era alcun messaggio sottinteso e nessuna intenzione di mancare di rispetto ai malati e alle vittime di Covid-19, se così fosse me ne scuso”.

Mancini positivo, Valentino Rossi torna invece in pista

Valentino Rossi nel Gp di Europa ci sarà. Il 9 volte iridato della Yamaha ha superato pure il secondo tampone, eseguito arrivato a Valencia e potrà quindi scendere in pista nella terza sessione di libere di domani mattina sulla sua M1, “prestata” nelle Libere di oggi a Garrett Gerloff. Rossi, che aveva raggiunto Valencia ieri sera dopo il primo tampone negativo, era fermo per la positività al Covid-19 dal 15 ottobre e aveva saltato i due GP disputati ad Aragon.

Leave a Response