Marche in fascia gialla, “ma i dati sono la foto di venti giorni fa”. Il Dpcm slitta a venerdì – VIDEO

ANCONA – Il verde è diventato giallo, ma non è un peggioramento della situazione. La Regione Marche sarebbe confermata a moderata criticità, ma il nuovo Dpcm entrerà in vigore dal 6 novembre e fino al 3 dicembre.

La suddivisione dell’Italia in fasce è dipesa da 21 parametri oggettivi che raccontano lo stato di salute di ogni territorio. Dati in mano all’Istituto Superiore di Sanità, comunicati dalle regioni (e le Marche non sarebbero le più efficienti), ma che fotografano una realtà ormai superata dal veloce andamento del virus.

Tra le ipotesi sul tavolo del presidente Acquaroli c’è quella di mini zone rosse territoriali lì dove l’incidenza dei casi è alta rispetto al numero di abitanti. Difficili da selezionare, già oggi sono oggetto di tracciamento e isolamento dei contagi.

Leave a Response