Verso l’autunno, la “fase 6” degli Ospedali Riuniti di Ancona – VIDEO

Sono stati attivati interventi di edilizia, alcuni direttamente dall’azienda ospedaliera, gli altri sono legati all’attività del Governo per ricavare nuovi posti letto. Intanto arriva la nuova postazione dedicata per effettuare i tamponi con il Drive Thru.

ANCONA – Incrementare le terapie intensive per raggiungere i 28 posti letto, più la sub intensiva, tenuto conto dei 46 letti della palazzina di malattie infettive. Sono stati attivati interventi di edilizia, alcuni direttamente dall’azienda ospedaliera, gli altri sono legati all’attività del Governo. E’ la cosiddetta “fase 6” degli ospedali, tra cui quello più grande delle Marche, a Torrette di Ancona, proprio nei giorni scorsi l’ospedale ha ottenuto per primo a livello nazionale la certificazione dei Pdta della struttura (Percorsi Diagnostico Terapeutici Assistenziali), in vista della temuta ondata di ritorno del Coronavirus

Il drive thru in camper. Intanto, grazie alla donazione di 23 mila euro della Fondazione Ospedali Riuniti arriva il camper, nel parcheggio del nosocomio, per eseguire fino a 150 tamponi al giorno per coloro che devono ricoverarsi e per il personale ospedaliero, lasciando “pulite” le corsie interne. 

Incrementare il numero di tamponi, ma si guarda anche ai test rapidi. Nei momenti di massima emergenza, a virologia venivano processati fino a 570 tamponi. L’obiettivo è sfiorare quota mille ma si ragiona anche  sui test rapidi che danno la risposta entro 15, 20 minuti. 

Visite diagnostiche e interventi. “Per le risonanze magnetiche e le Tac ci siamo riallineati e sono state recuperate le prestazioni perse durante la fase emergenziale”, mentre sul fronte degli interventi “c’è ancora un po’ di difficoltà, ma il trend è positivo. Nelle altre specialità abbiamo riconquistato il ritmo che avevamo prima del Covid”.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response