Dopo le regionali, il toto giunta Acquaroli. Domani Salvini incontra gli eletti

Tra una ventina di giorni il primo consiglio regionale, ma prima bisogna costruire la squadra.

ANCONA – Dirigenti in attese e stanze vuote che i nuovi occuperanno a Palazzo Leopardi. I tribunali a breve dovrebbero inviare alla Corte d’appello i dati per poi inoltrare le notifiche agli eletti del nuovo Consiglio Regionale delle Marche che verrà convocato entro una ventina di giorni. Due settimane dunque per delineare dunque la nuova squadra di governo del presidente Francesco Acquaroli tra equilibri territoriali, forze politiche e quote rosa.

Domani arriva Salvini. E’ atteso nell’anconetano l’incontro con gli eletti del leader della Lega Matteo Salvini: tra i nomi che circolano con più insistenza quello di Mirco Carloni, pesarese già consigliere regionale che potrebbe tornare ma con la fascia di assessore, in virtù anche delle quasi 7000 preferenze ottenute. Poi c’è Chiara Biondi del fabrianese con quasi 2000 voti. Spifferi di corridoio inseriscono nella lista dei papabili anche l’ex sindaco di Cingoli Filippo Saltamartini e Mauro Lucentini del Fermano. Per Fratelli d’Italia, che già esprime il presidente Francesco Acquaroli i nomi più insistenti sono quelli dello storico coordinatore Carlo Ciccioli e dell’ex sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli. A Forza Italia potrebbe andare la presidenza del Consiglio Regionale, ruolo che potrebbe assumere Jessica Marcozzi. Tutto ancora molto nebuloso anche perché in questo parterre mancherebbero Udc e liste civiche.

Aria tesa nel Partito Democratico. Sul fronte Pd invece si sta consumando una sorta di guerra più o meno silenziosa, con bordate tra le righe di articoli di giornali e interviste. Tutte le energie ora sono concentrate su Senigallia, l’ultimo baluardo da non mancare, in vista del ballottaggio tra Volpini e Olivetti il 4 e il 5 ottobre. E anche quando la rotonda sul mare avrà il suo primo cittadino si potrà aprire il fuoco: vacilla il ruolo del segretario regionale Giovanni Gostoli

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response