La droga viaggia in ovuli nell’intestino degli spacciatori – VIDEO

L’operazione della Squadra Mobile di Ancona che ha coinvolto anche le squadre mobili di Macerata, Ascoli Piceno e Pesaro.

ANCONA – Trasportavano eroina e cocaina anche nella pancia, negli ovuli ben nascosti nell’intestino: da qui il nome dell’operazione “Body Packer”in cui la droga viaggiava sulle gambe dei corrieri imballatori con il rischio anche della propria vita. L’operazione, coordinata dalla Procura di Ancona e condotta dalla Squadra Mobile anconetana, diretta dal dott Carlo Pinto ha coinvolto anche le squadre mobili di Macerata, Ascoli Piceno, Pesaro, la Polizia Scientifica, le Unità Cinofile, le Volanti e i reparti crimine.

L’operazione, chiusa nelle prime ore della mattina, fa seguito ad un’inchiesta già conclusa nel settembre 2018 con fiumi di droga nelle città di Ancona, Macerata e Pesaro identificando i vertici, i corrieri e i fiancheggiatori, di origine nigeriana. Tre persone sono finite in custodia cautelare in carcere, mentre per sette sono stati eseguiti provvedimenti cautelari del divieto di dimora nelle province marchigiane interessate, dopo le 23 perquisizioni disposte dalla procura tra Ancona, Pesaro e Vercelli. 

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response