Torna a saltare Tamberi nella Jump Session 2 ad Ancona

ANCONA – Stavolta è reale, non c’è nulla di virtuale. Il confronto è diretto, non più a distanza. È Jump Session2 la nuova idea di Gianmarco Tamberi, primatista italiano del salto in alto, che fa seguito alla Jam(p) Session di alcune settimane fa. Di diverso c’è che stavolta salteranno tutti sulla stessa pedana, ad Ancona, dalle 21.30 di venerdì, e non in collegamento da quattro località diverse.

Di uguale c’è una parte del cast (Mateusz Przybylko in primis) e la voglia di Gimbo di volare oltre i due metri e trenta, avvicinati domenica scorsa a Leverkusen (2,29) nella prima uscita del secondo “blocco” di gare della stagione all’aperto, ma anche il messicano Edgar Rivera, quarto ai Mondiali di Londra 2017 con il primato personale di 2,29 (2,30 indoor), l’olandese Douwe Amels (2,28 in carriera) e il tedesco Tobias Potye (2,27).

“Lo spettacolo è assicurato – continua Tamberi –. La manifestazione è stata organizzata in modo da consentire alle persone di assistere in maniera sicura alla gara. È stato tagliato il prato per garantire maggiore spazio e si potrà presenziare anche dalla parte esterna del campo. È bene, però, che tutti assistano all’evento in maniera responsabile rispettando le normative vigenti. Il momento che stiamo vivendo è particolare ed è importante che ognuno di noi faccia la sua parte”.

Leave a Response