Condanne da 10 a 12 anni per la“Banda dello spray” – VIDEO

ANCONA – Condanne da un minimo di 10 anni e 5 mesi a un massimo di 12 anni e 4 mesi per i componenti della banda dello spray. È questa la sentenza emessa dal Gup del tribunale di Ancona Paola Moscaroli che chiude il processo svoltosi con rito abbreviato a carico dei sei ragazzi della bassa modenese accusati dalla Procura di Ancona di aver spruzzato, nella notte tra il sette e l’otto dicembre 2018, una gas urticante all’interno della Lanterna Azzurra di Corinaldo, causando la calca in cui sono morti schiacciati cinque adolescenti e una mamma di 39 anni, e sono rimaste ferite circa 200 persone.

Il Gup ha dichiarato i sei colpevoli di omicidio preterintenzionale, lesioni personali anche gravi e singoli episodi di furti e rapine, commessi quella sera nel locale affollato di giovanissimi per il concerto del trapper Sfera Ebbasta. Ma non ha riconosciuto il reato di associazione a delinquere sostenuto invece dalla Procura. Per questo motivo le pene sono più lievi rispetto a quelle richieste dai pm che andavano da un minimo di 16 a un massimo di 18 anni.

La sentenza è arrivata intorno alle 15, dopo poco più di due ore di Camera di consiglio e dopo che l’udienza era iniziata intorno alle 10:30 di questa mattina. Ad avere le condanne più pesanti Ugo Di Puorto e Raffaele Mormone rispettivamente di  12 anni e 4 mesi e 12 anni e 3 mesi. Seguiti da Andrea Cavallari, 11 anni e 3 mesi,  Moez Akari, 11 anni e 2 mesi Souhaib Haddada, 10 anni e 11 mesi e Badr Amouiyah 10 anni e 5 mesi .

Leave a Response