Coronavirus, un caso positivo nelle ultime 24 ore. Due nuovi ingressi in ospedale – VIDEO

Risulta un solo caso positivo scoperto nella Provincia di Macerata nelle ultime 24 ore, sui 633 tamponi del percorso delle nuove diagnosi, nelle Marche. Nelle Marche ci sono 21 persone ricoverate, due in più rispetto alla giornata di ieri, nel reparto di malattie infettive a Macerata.

La situazione all’Hotel House a Porto Recanati nella giornata di ieri

ANCONA – Risulta un solo caso positivo scoperto nella Provincia di Macerata nelle ultime 24 ore, sui 633 tamponi del percorso delle nuove diagnosi, nelle Marche. Dal report del Gores, gruppo operativo regionale per le emergenze sanitarie, emerge che in totale sono stati processati 1.120 tamponi: 487 sono del percorso guariti. Il totale dei positivi registrati dall’inizio dell’emergenza sale a 6.764 su 74.827 test effettuati. Aumenta il numero complessivo dei dimessi e dei guariti che sono 5185, 17 in più rispetto alla giornata di ieri. Nelle Marche ci sono state complessivamente 994 vittime: non si registrano decessi nelle ultime 24 ore.

La situazione ospedaliera. Nelle Marche ci sono 21 persone ricoverate, due in più rispetto alla giornata di ieri, nel reparto di malattie infettive a Macerata. Per quanto riguarda i casi più gravi, resta un paziente in terapia subintensiva agli Ospedali Riuniti di Ancona. Nelle rsa di Capofilone e Villa Fastiggi, nel Pesarese, risultano ancora positivi 51 degenti.

La app Immuni, due persone entrate in contatto con soggetti positivi. Si è attivata nelle Marche App Immuni, informa la Regione Marche. Due cittadini della regione risultano essere contatti di casi positivi. Si tratta di una persona residente nella provincia di Ascoli Piceno e di una persona residente nella provincia di Macerata. In entrambi i casi il medico di famiglia e il dipartimento di prevenzione hanno eseguito la procedura di registrazione per via telematica e svolto le procedure di analisi epidemiologica. Le due persone saranno quindi sottoposte a tampone per verificare l’eventuale contagio. “L’attivazione di questo importante supporto per la lotta al Coronavirus è un fatto importante – afferma il presidente Luca Ceriscioli – che ci ha permesso di verificare che la macchina sanitaria anche in questo caso funziona, in tutti i suoi percorsi. Questo ci dimostra ancora una volta come il senso di responsabilità e di collaborazione dei cittadini sia fondamentale per contenere il virus individuando tutte le possibili fonti di contagio e, quindi, garantire livelli sempre più alti di sicurezza sanitaria”.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response