Test sierologici a campione. Via alle chiamate, la Croce Rossa: “partecipate” – VIDEO

ANCONA – Funziona come fosse un’estrazione. Il call center della Croce Rossa delle Marche è operativo da lunedì 25 maggio per contattare i quasi 6000 marchigiani che costituiscono il campione scelto dall’Istat (in tutto 150 mila italiani) per l’effettuazione di test sierologici per un’indagine epidemiologica sulla diffusione del Covid, promossa dal Ministero della Salute, Iss e Ospedale Spallanzani, in collaborazione con l’Asur e il Servizio Salute della Regione Marche.

In 48 ore le chiamate sono già state numerose: un breve questionario, l’autorizzazione al trattamento dei dati personali, l’accettazione, quindi l’appuntamento per l’effettuazione del test sierologico. L’appello: “se ricevete una chiamata dal numero che inizia con 0655101400 è la Croce Rossa Italiana, non è uno stalker, non è una truffa telefonica, ma è un servizio che potete rendere al vostro Paese attraverso un piccolo prelievo venoso”

La Cri avrà un duplice ruolo: contattare telefonicamente i cittadini chiamati a partecipare, tramite il call center regionale, ed effettuare il prelievo, che sarà analizzato dal laboratorio di virologia degli Ospedali Riuniti di Ancona. Circa 45 i punti allestiti dalla Croce Rossa in tutte le Marche, in collaborazione con Asur e distretti.

Leave a Response