La Fase 2 non è donna, solo una su tre è tornata al lavoro – VIDEO

ANCONA – Le quote rosa in Fase 2 gridano vendetta. Da lunedì 18 maggio, il giorno designato per una ripartenza massiva di attività produttive, negozi e attività, soltanto una donna su tre nelle Marche è tornata al lavoro. Un dato statistico che rievoca i temi della disparità di genere, delle difficoltà di conciliazione dei tempi di vita tra famiglia e occupazione. E che l’emergenza Covid ha soltanto amplificato, basti pensare all’impatto dello smart working.

Intanto è stato convocato per la prossima settimana il tavolo dell’Osservatorio regionale di genere. Ma a Palazzo Raffaello la questione è già in un dossier che si passano le due assessore Bora e Bravi. È previsto infatti per giugno un bando a favore di neo mamme che rientrano al lavoro.

Leave a Response