E’ morto Gigi Simoni, l’uomo buono che ha riportato l’Ancona in A – VIDEO

ANCONA – Gigi Simoni se n’è andato a 81 anni. Ancona piange il suo angelo buono che le aveva messo le ali per volare in alto verso l’Olimpo del calcio.

Quel 7 giugno, stessa data della prima storica promozione in A, del 2003 la ‘sua’ Ancona tornava nel massimo palcoscenico grazie al pareggio per 1-1 in quel di Livorno. Una cavalcata trionfale attraverso la quale la tifoseria imparò ad amare Simoni per la sua pacatezza, la sua saggezza, l’equilibrio. Il rapporto con i dorici si interruppe nella stessa estate, ma non tramontò mai quello con la città. L’ultima apparizione di Gigi nella Dorica fu il 12 maggio del 2018 quando, nel corso di Anconitana-Portuali Calcio, raccolse l’abbraccio di tutto il popolo biancorosso in tribuna.

Ecco la sua ultima intervista a E’-Tv Marche:

Tutti i gol del campionato 2002/2003, quello della seconda promozione dell’Ancona in serie A:

Fu colpito da ictus nel giugno scorso e da quel momento Simoni ha lottato per la vita nella sua casa di San Piero a Grado alle porte di Pisa. Attorno all’ora di pranzo la più triste delle notizie. Perché Mister Promozioni, così come era stato ribattezzato per averne conquistate ben otto nella sua carriera da allenatore, era un personaggio tra i più rispettati del nostro football.

La Coppa Uefa vinta con l’Inter di Ronaldo il Fenomeno e quella protesta con l’arbitro Ceccarini nel più famoso e contestato Juventus-Inter di sempre (1998) sono altre immagini di una vita dedicata al calcio. Al quale sicuramente Gigi Simoni mancherà.

Il cordoglio dell’Anconitana: “L’US Anconitana si unisce al cordoglio per la scomparsa di Gigi Simoni. Un grande allenatore e un vero gentiluomo che ha scritto una pagina importante della storia biancorossa”.

Leave a Response