Estate e teatro, Santini dell’Amat: “Allestiremo spazi covid free” – VIDEO

ANCONA – Si torna in scena dal 15 giugno nei teatri marchigiani così come previsto dal Dpcm del 17 maggio che riapre anche sale da concerto e cinema.
Ma sarà un rientro calibrato e con nuove regole: i posti a sedere saranno preassegnati e distanziati nel rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per il personale, sia per gli spettatori. Anche gli artisti sul palco dovranno mantenere la distanza di 1 metro.

Saranno al massimo 1000 gli spettatori consentiti per gli spettacoli all’aperto, mentre per spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala potranno essere presenti 200 persone, compresi non solo gli spettatori, ma anche gli artisti e il personale di sala. Una riapertura attesa dopo oltre 2 mesi di stop che guarda all’estate e ai festival storici dell’Amat come il Tau, la rassegna che porta gli spettacoli nei siti archeologici delle Marche, o al Festival Civitanova Danza in un’edizione ricalibrata per l’occasione. Ma non mancheranno anche nuove proposte.

Per tornare alle stagioni teatrali tradizionali bisognerà attendere il 2021, ma l’autunno sarà fatto per recuperare gli spettacoli persi quest’anno. Solo l’Amat ne conta 350.

Leave a Response