Silvia Romano libera: “Non vedo l’ora di tornare in Italia”

“Sono stata forte e ho resistito, non vedo l’ora di tornare in Italia”. E’ libera Silvia Romano la 24 enne cooperante milanese rapita in Kenya nel villaggio di Chakama nel novembre 2018, da una milizia armata di fucili e machete. La ragazza stava lavorando a un progetto educativo per l’infanzia con l’organizzazione non governativa Africa Milele di Fano.

In un tweet il premier Giuseppe Conte ha ringraziato “le donne e gli uomini dei nostri servizi d’intelligence. L’operazione dell’Aise, diretta dal generale Luciano Carta, è stata condotta con la collaborazione dei servizi turchi e somali ed è scattata la scorsa notte.

La volontaria si trova ora in sicurezza nel compound delle forze internazionali a Mogadiscio. “Sono stata forte e ho resistito – le prime parole di Silvia dopo la liberazione – Sto bene e non vedo l’ora di tornare in Italia”.

“Lasciatemi respirare, devo reggere l’urto. – ha detto all’ANSA il papà della 24enne Enzo Romano – Finché non sento la voce di mia figlia per me non è vero al 100%”.

Leave a Response