Post sisma: Maria Gabriella, la piccola paladina della ricostruzione è “Alfiere della Repubblica” – VIDEO

La telefonata arriva a casa durante la videolezione: Maria Gabriella Lucarini, 11 anni, è stata insignita del titolo di alfiere della repubblica dal presidente Sergio Mattarella per l’attaccamento dimostrato a  Camerino, città nella quale è cresciuta e di cui è diventata, dopo il terremoto del 2016, testimone della volontà di ricostruzione”.

CAMERINO – La telefonata arriva a casa durante la videolezione: Maria Gabriella Lucarini, 11 anni, è stata insignita del titolo di alfiere della repubblica dal presidente Sergio Mattarella per l’attaccamento dimostrato a  Camerino, città nella quale è cresciuta e di cui è diventata, dopo il terremoto del 2016, testimone della volontà di ricostruzione”. A segnalarla è stato il dirigente scolastico Maurizio Cavallaro. Maria Gabriella con la mamma Liliana Larocca e il fratello gemello Pietro, dopo il sisma, sono stati sfollati sulla costa ma lei ha voluto continuare ad andare a scuola a Camerino, prendendo l’autobus delle sei, “per non lasciare sola la sua città” ferita  e quindi mantenere i legami con i suoi compagni e gli insegnanti. Ha scritto lettere e  portato il suo striscione alle  manifestazioni per chiedere la ricostruzione che ancora langue nel centro italia. “E’ figlia della nostra terra e ne incarna pienamente lo spirito: ne è proprio il simbolo”, dice il sindaco Sandro Sborgia che proprio da Maria Gabriella ha ricevuto un biglietto di incoraggiamento per Pasqua “Supereremo anche questo periodo, Forza Sandro”. 

Il riconoscimento. Il riconoscimento del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, rientra nei 25 conferiti con l’Attestato d’onore di “Alfiere della Repubblica “ad altrettanti ragazzi che si sono distinti come costruttori di comunità, attraverso la loro testimonianza, il loro impegno, le loro azioni coraggiose e solidali. L’altra ragazza marchigiana a cui viene conferito il titolo è Virginia Barchiesi, 17 anni di Jesi “Per l’impegno profuso in difesa dei diritti dei bambini migranti e dei giovani rifugiati. Per la ricerca e la promozione di un linguaggio che cancelli i pregiudizi e aiuti l’inclusione”.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response