Regionali e comunali, il voto slitta a settembre

Via libera del Consiglio dei ministri allo slittamento delle amministrative. La finestra elettorale per il voto decisa dal Consiglio dei ministri andrà dalla metà del mese di settembre al mese di dicembre.

Per le Regioni chiamate a rinnovare le proprie Giunte e i propri Consigli regionali – tra cui le Marche – non sarà possibile, quindi, andare al voto a luglio come prevedeva una delle ipotesi in campo prima del Cdm. 

“In merito alle elezioni per il rinnovo dei consigli comunali e circoscrizionali il turno annuale ordinario si terrà in una domenica compresa tra il 15 settembre e il 15 dicembre. Si stabilisce che gli organi elettivi regionali a statuto ordinario il cui rinnovo è previsto entro il 2 agosto 2020 durino in carica 5 anni e 3 mesi e che le elezioni si svolgano nei 60 giorni successivi a tale termine o nella domenica compresa nei sei giorni ulteriori”. E’ quanto prevede il decreto elezioni approvato in Cdm in vista delle amministrative.

Leave a Response