Estate e spettacoli, Santini: “Sarà una sfida e una stagione diversa” – VIDEO

ANCONA – L’emergenza coronavirus continua a tenere vuoti i palchi e le sale dei teatri .

Uno stop quello dello spettacolo dal vivo che stando all’annuncio iniziale del Premier Conte del 31 gennaio durerà fino al 31 di luglio, ossia quando finirà lo stato di emergenza.

Una pausa che pesa sui lavoratori del settore non solo gli artisti, ma l’intero indotto rimasto senza lavoro. Per dare risposte il Consorzio Marche Spettacolo ha attivato uno sportello dedicato soggetti attivi nello spettacolo dal vivo nelle Marche, singoli artisti o formazioni, consorziati e non.Un aiuto per districarsi tra le possibilità di sostegno e assistenza a disposizione.

Una pausa Che getta la sua ombra anche sui numerosi eventi della stagione estiva. Dai concerti, alle stagioni liriche e di danza, ai festival, che scena avrà lo spettacolo dal vivo questa estate? Una domanda che assilla i tanti addetti ai lavori e per cui si sta ancora cercando una risposta, là dove non si pensi di rinviare tutto al prossimo autunno come ad esempio si sta ipotizzando per il festival Civitanova Danza.

Nella sua camaleontica natura però il mondo dello spettacolo continua a creare e a reinventarsi anche sotto emergenza coronavirus, esplorando nuove forme e mezzi di espressione. Come ad esempio gli spettacoli sulla piattaforma zoom. Nuove scene in attesa di poter tornare sul palco, di fronte al pubblico e perché no, anche riflettere su quanto accaduto.

Leave a Response