Coronavirus: cresce il numero dei dimessi e dei guariti, ma le vittime nelle Marche sono 682

Il Gores ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono purtroppo decedute 13 persone.La vittima più giovane è un 76enne di Isola del Piano che si è spento nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Urbino. Salgono a 682 le vittime nelle Marche dall’inizio dell’emergenza sanitaria. Intanto però ci sono spiragli di luce: sale a 885 il numero tra dimessi e guariti.

ANCONA – Il Gores ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono purtroppo decedute 13 persone.La vittima più giovane è un 76enne di Isola del Piano che si è spento nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Urbino. Salgono a 682 le vittime nelle Marche dall’inizio dell’emergenza sanitaria. Intanto però ci sono spiragli di luce: sale a 885 il numero tra dimessi e guariti. In calo i ricoverati a 1.078, di cui 133 in terapia intensiva, 734 in terapia non intensiva, 211 in area post critica. I positivi isolati a casa sono 2.323. L’ospedale di Torrette ha il più alto numero di pazienti in terapia intensiva, 38, seguito da Marche Nord con 22. Sono infine 7.984 i casi e contatti in isolamento domiciliare tra cui 1.134 operatori sanitari. In totale dall’inizio dell’emergenza sono 21.343 le persone che hanno dovuto osservare questo tipo di quarantena.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response