La storia di Anna, in prima linea: “catapultati nell’emergenza” – VIDEO

ANCONA – “Siamo stati catapultati dentro l’emergenza, costretti a separarci dagli affetti, i figli, i compagni, le mogli”.

Anna è una dei catapultati al fronte contro il virus. Infermiera in prima linea dal 3 marzo nel reparto Covid 4 a Torrette. Lì ci sono i pazienti stabili: alcuni proseguono le cure per poi essere dimessi, altri si aggravano e vengono destinati ad altri reparti intensivi. Storie di vita che le passano sotto quegli occhi protetti dai dispositivi e appesantiti dalla stanchezza di turni massacranti.

Racconta l’attenzione nella vestizione a inizio turno che diventa tensione nel momento in cui ci si tolgono guanti, calzari, mascherine e tute. I dispositivi, fodamentali per evitare il contagio, ma che no abbattono la paura.

Armature dentro le quali lavorano donne e uomini in costante contrasto emotivo con le proprie incombenze e il dovere di sostenere i pazienti, le loro preoccupazioni, le loro speranze, i loro lutti.

Non c’è sosta per gli infermieri: prendersi cura del paziente è e sarà sempre la propria missione. L’appello di Anna perché anche dopo il Coronavirus a chi indossa il camice venga concesso il doveroso riconoscimento.

Leave a Response