Trovato morto nella cabina del traghetto attraccato ad Ancona

ANCONA – Tragedia nella notte su un traghetto proveniente dalla Grecia: trovato privo di vita una cittadino bulgaro di 64 anni. A stroncarlo, un attacco cardiaco. La nave è attraccata al porto di Ancona attorno alle 2.

Poco dopo, i passeggeri sono stati invitati a uscire dalle proprie cabine e scendere dal traghetto. Durante le fasi di controllo, è stato però notato che una di queste, che risultava occupata, era però ancora chiusa. Dopo aver bussato a lungo, non ricevendo alcuna risposta, si è deciso di aprirla utilizzando una chiave passepartout. All’interno purtroppo, privo di sensi, è stato trovato un cittadino bulgaro di 64 anni.

A prestare i primi soccorsi è stato il medico di bordo che ha immediatamente allertato il 118. Sul posto sono intervenute l’automedica del 118 insieme a un’ambulanza della Croce Gialla. Per lo straniero purtroppo non c’era però più nulla da fare. L’uomo è deceduto a seguito di un attacco cardiaco.

Leave a Response