Mascherine e respiratori: la stampa 3D ai tempi del Coronavirus – VIDEO

Anche la stampa 3D in campo per l’emergenza Coronavirus: qui siamo 3d Hi- Tech di Ancona dove si “prototipano” mascherine e si realizzano adattatori per i respiratori, dopo il progetto nato a Brescia per la  realizzazione di maschere respiratorie di emergenza usando maschere da snorkeling. 

ANCONA – Anche la stampa 3D in campo per l’emergenza Coronavirus: qui siamo 3d Hi- Tech Srl di Luca Lascialandà ad Ancona dove si “prototipano” mascherine e si realizzano adattatori per i respiratori, dopo il progetto nato a Brescia per la  realizzazione di maschere respiratorie di emergenza usando maschere da snorkeling. 
Alla penuria di mascherine, specie in ambito ospedaliero, dove servono di più, anche questa azienda anconetana tra le diverse specializzate nella stampa 3D ha risposto alla chiamata del progetto, ideato dal medico di Pisa Paolo Parchi per realizzare un’alternativa alle introvabili FFp2 e FFp3 ma che potrebbero andar bene anche per uso civile, essendo il filtro cambiabile ogni volta. “Sono pronto a donarle a chi ne abbia bisogno”, dice Luca.

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response