Case di riposo, è allarme contagi. Mancano Dpi e personale – VIDEO

ANCONA – Si tira un po’ il fiato alla casa di riposo comunale di Cingoli dopo l’arrivo di 2 medici e 4 infermieri della marina per aiutare ad accudire gli anziani ospiti della struttura contagiati dal Coronavirus.

Una nota positiva la definisce il sindaco dopo che il 22 marzo si è registrata la quarta vittima per il virus. Attualmente sono 36 gli anziani ricoverati nella struttura, di questi solo uno non è positivo al Covid-19. Ma l’emergenza non può dirsi certo sedata, il sindaco sottolinea infatti come ci sia carenza di dispositivi di protezione individuale per gli operatori sanitari e il personale medico che lavorano nella struttura.

La situazione della casa di riposo di Cingoli è però la fotocopia a livello marchigiano di altrettante strutture che si trovano ad affrontare le stesse problematiche. Anche a Villa Almagià ad Ancona, fa sapere l’assessore ai servizi sociali Emma Capogrossi, si sono registrati 5 decessi e 13 contagiati sui 38 anziani ospiti della struttura. Tra il personale composto da Oss ed educatori sono 3 le persone poste in isolamento. Casi sono stati registrati anche alla casa di riposo di Corridonia dove i positivi sono 19 su 25 ospiti totali, mentre nella struttura di San Marcello gli anziani ammalati sono 9. A Mondolfo 16 dei 20 pazienti sintomatici sono risultati positivi.

Il Sindaco Roberto Ascani di Castelfidardo ha invece reso noto attraverso un post su facebook di aver presentato un esposto alla Procura per la tardiva comunicazione della Cooss Marche circa la paziente contagiata da Coronavirus alla Residenza Mordini. Alla casa di riposo comunale di Montemarciano invece su 19 ospiti sono solo 2 i non positivi al Coronavirus, mentre tra i 6 anziani precedentemente ricoverati presso strutture ospedaliere della regione, 1 persona è deceduta.

I 19 anziani positivi attualmente restano in struttura, ma per loro il sindaco Damiano Bartozzi chiede una copertura sanitaria 24 ore su 24 e un’integrazione del personale.

Leave a Response