Coronavirus, salgono a 230 i decessi nelle Marche, 8 i guariti

ANCONA – Salgono a 230 le vittime per il Coronavirus, 28 in più rispetto alla giornata di domenica,  tutte con patologie pregresse.

Tra le persone decedute ci sono 18 uomini e 10 donne: la maggior parte era originaria della provincia di Pesaro Urbino (16). Dell’Anconetano altri nove mentre due erano della provincia di Macerata e una del Fermano. Con i morti registrati oggi, l’età media delle vittime si porta a 80 anni mentre i deceduti con patologie pregresse sono il 98,7%. Finora il bilancio dei morti grava soprattutto sulla provincia di Pesaro Urbino (161) seguita da Ancona (39), Fermo (16), Macerata (13) e Ascoli Piceno (1).

Salgono però anche le persone guarite, che ora sono otto.

Sono 148 invece i tamponi risultati positivi al coronavirus nelle Marche nelle ultime 24 ore, su 391 test effettuati. Il totale dei casi positivi dall’inizio dell’emergenza sale così a 2.569 su 6.782 test effettuati. In totale sono 1.030 le persone ricoverate, di cui 148 in terapia intensiva, 162 in area post critica, 720 in terapia non intensiva, 1.329 in isolamento domiciliare.

Il maggior numero di casi positivi resta nella provincia di Pesaro Urbino, 1.312, seguita da quella di Ancona con 702, Macerata con 326, Fermo con 133, Ascoli Piceno con 61 e 35 casi da fuori regione. Il maggior numero di pazienti in terapia intensiva è però ad Ancona: 42, mentre l’Ao Marche nord di Pesaro ne ha 36 e gli altri sono spalmati su vari presidi.

Leave a Response