Coronavirus, positiva la quasi totalità degli anziani ospiti della casa di riposo comunale di Montemarciano

coronavirus contagi marche

MONTEMARCIANO – Tranne due soli casi sono tutti positivi al Coronavirus gli anziani ospiti della Casa di Riposo RPA Marotti di Montemarciano.

A renderlo noto su facebook la stessa amministrazione comunale che in un post spiega: “A seguito della prima positività al Covid-19 di uno degli ospiti della Casa di Riposo RPA “Marotti” riscontrata nei giorni scorsi, l’Amministrazione Comunale ha chiesto e ottenuto da parte dell’Asur l’esecuzione del tampone per la diagnosi di Covid-19 per tutti gli utenti della struttura.
Nella giornata odierna è pervenuto l’esito degli esami effettuati che, purtroppo, ad eccezione di due soli casi, risulta positivo per tutti gli altri ospiti.”

Inizialmente erano solo sei gli anziani ospitati nella casa di riposo a essere stati ricoverati in strutture ospedaliere nella regione. Di queste una, la prima tra tutti a essere risultata positiva al Covid-19, è deceduta il 20 marzo.

“Alla luce di ciò – prosegue il comunicato – l’Amministrazione Comunale ha provveduto immediatamente a rinnovare la richiesta di supporto alla Regione, alla Prefettura, alla Protezione Civile e soprattutto all’Asur competente per far fronte a una problematica non più di carattere socio-assistenziale bensì esclusivamente sanitaria. La situazione dei soggetti risultati positivi al test e isolati nella struttura è al momento sotto controllo e allo stato attuale non risultano situazioni mediche di particolare criticità. Tutti i familiari degli ospiti sono stati informati della situazione.
L’Amministrazione Comunale è in continuo contatto sia con la cooperativa che gestisce la struttura sia con gli organi sanitari competenti nel tentativo di far fronte a tutte le esigenze che si presentano.
Ci sentiamo di rinnovare il nostro ringraziamento e la nostra vicinanza a tutto il personale della struttura che quotidianamente si prende cura degli anziani mettendo costantemente a repentaglio la propria salute e quella dei loro cari.
Inviamo infine un caloroso abbraccio a tutti i “nostri” anziani e alle loro famiglie che si trovano ad affrontare questo momento delicato senza la possibilità di avere la vicinanza dei propri parenti o amici”.

Leave a Response