“Non stiamo a casa dal 24 agosto 2016”: la doppia emergenza del centro Italia – VIDEO

“Non stiamo a casa dal 24 agosto 2016”: è il messaggio eloquente gridato da un lenzuolo di Arquata del Tronto. Intanto sul fronte normativo il commissario alla ricostruzione Giovanni Legnini, ha firmato due ordinanze per il pagamento degli anticipi ai professionisti.

ANCONA – “Non stiamo a casa dal 24 agosto 2016”: è il messaggio eloquente gridato da un lenzuolo di Arquata del Tronto (foto di Carlo Cappelli). Uno dei paesi del post sisma dove si vive la doppia emergenza, quella sanitaria che coinvolge tutti e quella del terremoto di ormai quattro anni. “Io resto in sae” è l’hashtag corretto per chi vive nelle soluzioni abitative di emergenza in attesa della ricostruzione dopo quattro governi e quattro commissari. Leggi anche http://www.etvmarche.it/2020/03/15/paure-vecchie-e-nuove-nei-paesi-del-post-sisma-la-storia-di-carlo-lincubo-del-coronavirus-nelle-sae/?fbclid=IwAR0FhDfgf3Y6X0_iMVj24yWoAyIs2mPLggseh0dX0lyQFcSQ4B7g7cCBpIQ

Le nuove ordinanze di Legnini. Intanto sul fronte normativo il commissario alla ricostruzione Giovanni Legnini, ha firmato due ordinanze per il pagamento degli anticipi ai professionisti per i progetti di ricostruzione delle abitazioni e dei siti produttivi danneggiati e per recepire le ultime innovazioni legislative modificando diversi provvedimenti commissariali già in vigore. Sono le prime due ordinanze emanate da Legnini, dopo le osservazioni dalla Corte dei Conti sui testi emanati dal precedente Commissario Piero Farabollini.L’ordinanza prevede il pagamento del 50% degli onorari ai tecnici e ai professionisti dando priorità alle domande già presentate agli uffici speciali di ricostruzione con una stima quindi di circa di  7 mila pratiche. L’ordinanza prevede il trasferimento immediato e in unica soluzione delle risorse necessarie agli Usr per i pagamenti ed è immediatamente esecutiva. Il secondo provvedimento apporta invece una serie di modifiche ai testi di otto precedenti ordinanze, anche per recepire le novità introdotte dalle norme di legge che si sono succedute.  Emanata anche la Direttiva sull’attuazione delle norme varate dal Governo e del protocollo condiviso per il contenimento della diffusione del Coronavirus nei cantieri. 

Linda Cittadini

Giornalista professionista dal 2009, lavora per E'tv Marche, il canale 12 del digitale terrestre occupandosi di tg e approfondimenti tra cui "Sibilla, le voci della ricostruzione", progetto editoriale dell'emittente che ogni mercoledì alle 21,30 racconta la nuova vita delle persone e dell'Appennino centrale, dopo il terremoto del 2016.

Leave a Response