Stop della pesca, perdite per 1 milione di euro. Nel porto fermo di Ancona arrivano i delfini – VIDEO

ANCONA – I delfini che nuotano nelle acque del porto di Ancona tornano ad animare lo scalo dorico dove traghetti e pescherecci restano attraccati.

Uno stop che per il settore della pesca è iniziato lunedì 16 marzo e sul cui prolungamento si dovrà discutere a fine settimana. A far restare in porto i pescatori la mancanza di dispositivi di protezione individuale e l’impossibilità dunque di lavorare nel rispetto delle norme indicate nell’ultimo Dpcm dell’11 marzo, per evitare il contagio da Coronavirus.
Una pausa che nel settore pesa già 1milione di euro.

Al momento le uniche imbarcazioni da pesca che possono ancora uscire in mare sono le vongolare, il cui equipaggio composto al massimo da 3 persone consente il rispetto delle norme di sicurezza. Ma pur potendo ancora pescare anche questo ramo del settore fa i conti con un calo netto delle vendite che alla Copemo di Ancona ha raggiunto vette dell’80%.

Leave a Response