I giorni della solitudine: se neppure i morti hanno pace – VIDEO

“I famigliari dei defunti da Covid-19 li vedono i loro cari andare via da casa verso l’ospedale e li ritrovano due settimane dopo, a quarantena finita, in un’urna o interrati. E’ difficile per tutti, per noi imprese funebri, e soprattutto per i famigliari che perdono un caro e non possono rendergli l’ultimo saluto”.

Luca Tabossi, amministratore della centenaria impresa di famiglia, ad Ancona, e rappresentante nazionale delle imprese di onoranze funebri, racconta i giorni della solitudine, dove, con i funerali sospesi, il virus che uccide non ha pietà neppure dei defunti.

Il video racconto di Lucio Cristino:

Leave a Response