Coronavirus, Anaao: “Medici in quarantena, solo se necessario” – VIDEO

ANCONA – «Se un medico ha trattato un paziente positivo al Coronavirus, con le dovute precauzione e non mostra sintomi, né risulta positivo al test, si potrebbe pensare di non attivare la quarantena» Questa la proposta di Oriano Mercante, Segretario Regionale Anaao, per i medici marchigiani impegnati in questi giorni per il Coronavirus.

Attualmente nella regione sono alcune decine i medici messi in quarantena, ma per il momento a differenza di quanto accade nelle regioni del nord Italia, più colpite dal contagio,non si registrano situazioni di criticità.

Per l’emergenza Coronavirus nelle Marche è stato disposto dalla Regione un reparto intero di terapia intensiva a letti affiancati per pazienti contagiati, con superamento del modello a camere isolate, e recupero di una ventina di posti tra Torrette e Marche Nord, ma anche, se necessario, a Fermo. Mentre è stato stanziato 1 milione di euro a favore delle strutture sanitarie. Per quanto invece riguarda il personale infermieristico 57 candidati sui 499 idonei usciti dalla selezione del 26 febbraio per l’assunzione a tempo determinato di infermieri saranno presto assunti per superare la carenza di personale presso reparti e servizi della Aou Ospedali Riuniti di Ancona e anche per affrontare l’emergenza coronavirus.

Leave a Response