Coronavirus, lo scenario: “L’ordinanza può essere sospesa” – VIDEO

E ora che cosa succede? Le scuole resteranno chiuse fino al 4 marzo oppure interverrà il Governo? Sono le domande che circolano con maggiore insistenza nelle Marche, dopo l’ordinanza firmata dal Presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli che sospende le lezioni e la manifestazioni pubbliche causa coronavirus per sette giorni.

Guarda il video:

Un provvedimento che ha riscosso la protesta da parte del Governo che ha annunciato di “impugnare l’ordinanza”.

Due gli scenari al momento, secondo quanto ricostruito da Giovanni Di Cosimo, costituzionalista, docente all’Università di Macerata.

“L’avvocatura dello Stato potrebbe sollevare conflitto di attribuzione tra enti” davanti alla Corte Costituzionale, oppure “procedere per via amministrativa davanti al Tar del Lazio”.

In entrambi i casi – chiediamo – quando potrà arrivare una decisione?

“In situazioni normali questo richiede un tempo più lungo di una settimana (la durata dell’ordinanza, ndr) ma in questo caso potrebbe esserci anche un provvedimento cautelare che sospenderebbe l’ordinanza. Qui i tempi sarebbero molto più brevi”.

Non si esclude dunque che qualche colpo di scena possa arrivare a breve.

Ceriscioli: “Vado avanti, l’iter durerà giorni”

Dal canto suo il governatore Ceriscioli, in diretta a “Buongiorno E’tv” con Maurizio Socci, dichiara di andare avanti:

“Governo schizofrenico, noi andiamo avanti per il bene dei marchigiani e confermiamo le nostre decisioni. Cosa significa che il Governo impugna il nostro protocollo? Per ora non ci saranno effetti immediati: le scuole restano chiuse, l’iter del contenzioso durerà giorni”.

Leave a Response