Il Coronavirus colpisce anche il turismo, Confindustria: “Noi, paese degli appestati”

ANCONA – Dopo il caso degli italiani bloccati a Mauritius e rispediti a casa per paura di un possibile contagio, Confindustria Marche nord fanno sapere che è di poche ore fa la notizia che anche la Giordania ha detto di non accettare all’interno dei suoi confini turisti italiani.
Un fatto che purtroppo non vale solo per gli italiani che partono, ma anche per i turisti stranieri che hanno disdetto le loro vacanze nel bel paese.

Un allarme condiviso anche dalla Confcommercio Marche centrali che denuncia le ricadute economiche per l’emergenza contagio nel settore turistico ricettivo marchigiano, nonostante ad oggi nella Regione non si siano manifestati dei casi conclamati. Stando ai dati nelle Marche le disdette stanno superando il 50% delle camere prenotate, mentre arrivano le prime cancellazioni delle prenotazioni per la stagione estiva.

Leave a Response