Demolizione del Bar la Rotonda, il titolare: “Confidiamo nelle autorità” – VIDEO

ANCONA – Inizierà martedì la demolizione del Bar la Rotonda di Ancona.
Un cambiamento dello scenario storico del Porto Antico che modifica un punto di ritrovo molto noto tra gli anconetani e non solo. Tante sono state infatti le dimostrazioni di affetto e solidarietà su facebook a Nicola Carriero titolare del locale che d’estate arriva a contare 18 membri del personale.
L’attività è chiusa dallo scorso venerdì, 14 febbraio, un San Valentino amaro per la struttura che però continuerà la sua attività tramite un food truck.

A rendere necessari i lavori il peggioramento della sicurezza dell’area e la necessità di un’opera di riqualificazione a ridosso delle mura del Porto Antico. Come spiega infatti in una nota stampa l’ingegner Gianluca Pellegrini, dirigente tecnico dell’Autorità di sistema portuale: “Dalla fine del 2016, la torretta ex cabina elettrica, retrostante il bar, era stata dichiarata inagibile e messa in sicurezza. Vista l’impossibilità di recuperare il manufatto e il peggioramento delle sue condizioni, è stato necessario interdire per l’incolumità pubblica, anche il locale e poi procedere con la demolizione per la quale non c’erano alternative essendo i due edifici attaccati”.

I lavori si inseriscono in una più ampia opera di riqualificazione a ridosso delle mura del Porto Antico che vede la collaborazione dell’Autorità di sistema portuale e della Soprintendenza Archeologica, Belle arti e Paesaggio delle Marche.

Leave a Response