Regionali, il Pd torna su una possibile alleanza con i 5 stelle – VIDEO

ANCONA – “I cinque stelle ci diranno se la posizione è rimasta quella o è cambiata. E con l’alleanza cerca il massimo di condivisione. Per poi riunire di nuovo la direzione sicuri di aver fatto tutto il possibile e poi finalmente iniziare la campagna elettorale”

Così il governatore della Regione Marche Luca Ceriscioli il giorno dopo la direzione regionale del Pd, a cui era presente anche il vice segretario nazionale dem, Andrea Orlando, in vista delle prossime elezioni regionali.

La linea emersa dall’incontro svoltosi domenica ad Ancona e durato oltre 6 ore, è quella di allargare la coalizione, tornando anche a bussare alla porta del Movimento 5 stelle, per aprire a un nuovo confronto, nonostante i no, arrivati finora dai pentastellati su una possibile alleanza per le regionali. Una linea sostenuta anche dal Presidente del Consiglio regionale, Antonio Mastrovincenzo, che propone però un candidato civico.

Le conclusioni della direzione generale hanno comunque lasciato aperta la porta delle primarie, chieste domenica da un documento condiviso da quattro federazioni su cinque. Documento non votato però durante la riunione su decisione dello stesso Orlando proprio per non minare le basi di un possibile confronto con i 5 stelle.

Nel frattempo per i pentastellati sono scaduti i termini delle autocandidature sulla piattaforma Rousseau. Una chiusura in cui fa rumore la porta sbattuta della consigliera pentastellata uscente  Romina Pergolesi, che in una nota stampa fa sapere di non essersi ricandidata, lanciando una dura accusa al movimento reo, a suo dire, di aver lasciato soli i consiglieri regionali e di non essere più quello delle origini.

Leave a Response